Reading Time: 2 minutes

“IL VEDERE: IL NON SENSO”

“Il senso della vista è negli ultimi decenni esploso ma unilateralmente: vedere e posare l’occhio, solo su ciò che è razionale e spiegabile”.

Fare meditazione in presenza di altre persone e con la persona che apre la porta del viaggio, ci mette nella condizione di azzerare il senso della vista (perchè con l’audiomeditazione, se vogliamo una sbirciatina la possiamo dare).

Ci sei tu e ci sono gli altri corpi fisici vicino a te, che piano piano spariscono fisicamente dato che: non li vedi più.

Si azzera il contorno (out), fino ad azzerare anche sè stessi (in), e si entra nell’ energia sottile. 

Ci si affida e si inzia a percepire l’:

*essere fluidi*.

Abbiamo cambiato la nostra forma e quindi anche le sensazioni legate alle nostre emozioni o situazioni quotidiane, appaiono semplici.

Perchè quando si fanno le immersioni o chi sta molto in acqua, commenta spesso che il mondo acquatico, è un mondo ovattato, dove le percezioni sensoriali cambiano radicalmente e dove tutto sembra costantemente nuovo e facile ?

L’ acqua riesce a cambiare sempre forma e infilarsi ovunque, trova sempre la via di uscita/la soluzione. A volte si muove veloce, a volte piano.

Si sperimenta l’ esatto l’opposto di quanto avviene nella daily life, dove opponiamo resistenza, non troviamo le vie di uscita, sprecando energia vitale & tempo.

Ne esistono già molti di muri là fuori. E’ veramente necessario costruirne anche dentro di noi ? 

Se vuoi passare e c’è un muro, non passi.

L’ acqua invece un varco o la via d’uscita, la trova sempre.

Modalità online o in presenza (lo scegliamo insieme)

Info: 0039-349-81.09.76

5 DIVERSI VIAGGI - WORKSHOPS

GIOVANI ANIME 

ESSERI UMANI VIVI

CAPIRE & CURARE 

EDUCAZIONE LIBERA

RI-TORNARE A CASA

Dubbi or Domande ? I am here 4 U !