LIBANO IL PAESE DOVE IL CAOS E’ ORDINE

LIBANO

Questo è il nuovo bagaglio di esperienza con la quale torno a casa, dopo la mia esperienza di volontariato in Libano, nel 2018:

  1. l’appartenenza a religioni diverse qui, si sente e si nota;
  2. il trasporto pubblico non esiste. Esiste quello privato, senza regole, senza orari ma nessuno rimane mai a piedi e funziona, molto meglio di quello Italiano/Europeo;
  3. un concentrato di stranieri elevatissimo;
  4. i Libanesi, in generale, parlano come minimo 3 lingue: “Arabo, Francese, Inglese”;
  5. il cibo libanese, nonostante in Italia lo si conosca poco, può creare dipendenza;
  6. un amore spassionato per cani & gatti;
  7. la maggioranza dei Libanesi vive all’estero;
  8. negli ultimi anni, il governo Libanese ha “accolto” un numero spropositato di Siriani. Lo stesso governo Libanese poi non li riconosce e vengono impiegati per lavori umili e sottopagati (mi sembra di averla già sentita questa storia, anche tu vero ?);
  9. il paese per quanto sia piccolissimo, geograficamente parlando ha tutto: mare, collina, montagne con neve e tantissima storia;
  10. per il cliente si ha rispetto totale;
  11. le donne sono bellissime, come in tutto il mondo mi verrebbe da dire ma lo sono anche gli uomini, molto;
  12. welcome to the M.E. alcool proibito…well not really;
  13. per quanto riguarda il parco macchine, la dimensione media quasi non esiste;
  14. camminare per la città, è una rarità;
  15. nei locali in cui vendono cibo, spesso regalano qualcosa da assaggiare;Beirut & il Libano
  16. la gente per strada sorride e saluta;
  17. “accogliere” i Siriani fuggiti dalla guerra ha creato come dire, un pò di razzismo (storia lunga anche questa);
  18. la maggioranza delle bellissime case coloniali vengono sostituite da sterili grattacieli, spesso vuoti (storia lunga anche questa);
  19. socializzare è super easy;
  20. sono convinti di guidare come gli Italiani. Ho cercato, in maniera molto gentile di spiegare, quanto loro siano più “creativi” e molto  meno aggressivi di noi, al volante;
  21. per tre ore al giorno, la luce elettrica sparisce e quindi per chi se lo può permettere, si attiva il generatore alternativo;
  22. le persone con i capelli di colore rosso sono assai rare e, scatenano una sorta di adorazione;
  23. la musica è ovunque & spesso alta;
  24. passaporto, questo sconosciuto. Per problemi diplomatici con Israele e non solo, uscire dal paese non è per nulla facile;
  25. incontrare alle 02.00. a.m. bambini Siriani da soli, che vendono in giro per la città di Beirut fiori o cicche;
  26. sognano l’Europa e non solo, immaginandosela come un paradiso, dove tutti sono/siamo sorridenti, carini, altruisti e gentili (perchè distruggergli questo sogno ?);

Questi, sono tutti i regali di conoscenza che mi sono stati donati, grazie alla mia esperienza di volontariato in Libano. Per me è stato un vero spettacolo, in tutti i possibili sensi. Tu invece, sei mai stato in Libano, conosci la sua storia e/o ti piacerebbe conoscere questo paese ?

Kissez, N.O.B.

Questi, sono tutti i regali di conoscenza che mi sono stati donati, grazie alla mia esperienza di volontariato in Libano. Per me è stato un vero spettacolo, in tutti i possibili sensi. Tu invece, sei mai stato in Libano, conosci la sua storia e/o ti piacerebbe conoscere questo paese ?

Ti lascio con il gioco della moneta, due opzioni, per approfondire, sempre se sei curioso. La guida gratuita di Miss Beirut e, la storia vera di un un non vedente che gestisce da solo, nella capitale, un negozio di alimentari. Più ordine di così non si può. ..
UTOPIA ALIAS MISS BEIRUT
IL NEGOZIO DI DANI

4 commenti su “LIBANO IL PAESE DOVE IL CAOS E’ ORDINE”

  1. Andato per lavoro con un contratto di sei mesi …
    Rimasto x quasi 5 anni
    Mi hai fatto venire in mente un sacco di ricordi belli ti ringrazio veramente
    Denis. B

    1. Notonlybarcelona.me

      Grazie mille a te Mister Denis, per esserti nuovamente catapultato nella bolla Libanese, una bolla che travolge e di cui ci si innamora follemente, nonostante tutte le difficoltà. KisseZ Around You 🙂

Lascia un commento

Cosa ne pensi? Grazie

Torna in alto