Reading Time: 3 minutes

 

“Orgasmo creativo: Il popolo Italiano”

Perchè l’orgasmo e questo dovremmo averlo capito tutte/i, speriamo in molti almeno, è quel momento in cui non esisti più, in cui muori, in cui scompari ed è lì che si crea: “che sia fusione, che sia una nuova vita, che sia Amore”. 

Siamo il popolo più creativo che esista.

Abbiamo il gene della creatività che da sempre ci contraddistingue.

Siamo il popolo che si è sempre salvato in corner con il suo genio.

Ci hanno fatto credere, da troppo tempo ormai, che valiamo poco o niente ed è per questo che molte generazioni sono emigrate all’estero ma anche in quel caso, abbiamo fatto esplodere il nostro genio creativo.

In questo modo si è creato l’effetto valanga o effetto domino, definizione che mi piace assai e che avrete notato utilizzo spesso.

Abbiamo continuato a essere conosciuti e apprezzati per la nostra arte di saper fare, di notare i dettagli, di trovare le soluzioni, andando sempre contro-corrente, perchè solo così si crea veramente.

“Orgasmo creativo: Il popolo Italiano”

Non siamo dei rimpicoglioni quando mangiando e bevendo qualcosa notiamo se qualcosa stona o non è completamente in armonia. Si tratta di avere un palato e il senso del gusto in grado di riconoscere un vero orgasmo da uno fake.

Non siamo dei rompicoglioni se nelle nostre case o in tutto ciò che è arte, siamo in grado di disfare e disfare ancora fino a quado tutto si incastra perfettamente. Si tratta di avere un’attenzione per i dettagli e il senso della vista, anche qui, in grado di provare/riconoscere un orgasmo vero da uno finto.

Ho vissuto spesso all’estero proprio perchè non riuscivo più a entrare in risonanza con il mio paese natio, la mia creatività e modalità di pensare non riusciva più a riconnettersi alla fonte, al genio creativo della casa madre.

Oggi, invece, nononstante il caos e il difficile periodo che stiamo vivendo tutti, anche se in modalità diverse, sento poco a poco riallinearmi alla sorgente della creatività anche qui in Italia.

“Orgasmo creativo: Il popolo Italiano”

Già perchè è quando l’Italiano è in crisi, è messo sotto stress, è sotto torchio, è quando si incazza che tira fuori di nuovo il meglio di sè e fa esplodere il suo genio creativo.

La nostra storia, poco conosciuta e sarebbe veramente il caso che venisse insegnata non solo a scuola (palla persa ormai) ma in ogni famiglia, è piena di idee made in Italy e utilizzate in tutto il mondo.

Non sto parlando delle sole idee note ai più ma di una miriade di altre invezioni che tornando alla parte iniziale dell’articolo, forse sono state volutamente non diffuse, così ce le dimentichiamo, stando boni, cheti e non alziamo la cresta.

Oggi è arrivato il momento di buttare nuovamente fuori i remi dalla barca, tutto il popolo Italiano e per tutto il popolo Italiano e, cominciare a remare di nuovo.

A tutte le latitudini in cui ho vissuto mi è stato sempre ripetuto che l’Italia è il paese più bello al mondo. Io rispondevo sempre sorridendo e ringraziando ma mi partiva costantemente una sensazione di disagio dentro, come suonare uno spartito e sentire perennemente che una nota, stona.

Oggi capisco finalmente tutti i complimenti ricevuti come popolo Italiano e se serviva tutto questo disastro per fare ritrovare a ognuno di noi fiducia, per riconnettersi alla fonte principale del gene Italiano:

“BENE”

Che il gene creativo Italiano, presente in ognuno di noi Italiani possa rinascere ancora, proprio come la fenice, dalle proprie ceneri e continuare a brillare di luce propria (le ultime parole non sono state scritte a caso).

Perchè l’orgasmo e questo dovremmo averlo capito tutte/i, speriamo in molti almeno, è quel momento in cui non esisti più, in cui muori, in cui scompari ed è lì che si crea: “che sia fusione, che sia una nuova vita, che sia Amore”. 

In bocca al lupo a tutte/i e che orgasmo creativo sia !

P.S. Per sapere come è iniziato uno dei miei orgasmi creativi e perchè no, magari ispirarvi e diventare voi stessi successivamente, fonte di ispirazione per altri, potete legggere qui.

*Se questo articolo ti ha ispirato e/o illuminato, lo puoi condividere tramite telegram, altrimenti è giusto come le api, che tu raccolga il polline da fiori che ti attirano di più. Grazie Anyway, di essere volato qui, anche solo per pochi minuti*

PhotoCredit@JESHOOTS

PhotoCredit@Zapping

 

Ti potrebbe piacere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.