Le (non) Coincidenze & More


Le coincidenze.

Ho sempre pensato che le coincidenze fossero coincidenze. Stop.

Ovvero  ?

Fatti un po’ strani, di quello strano che dopo 5 minuti di vita quotidiana, si perde pero’, subitissimo, memoria.

Ho letto molto a riguardo. Poi finalmente (scesa dal pero da cui stavo raccogliendo le mele), mi sono fermata ad osservare la mia vita. Allora ne ho viste tante di (non) coincidenze. Bene !!! Riconosciuta la loro presenza, il passo successivo e’ stato capire  il significato che hanno nella vita di ognuno di noi, come riconoscerle e come utilizzarle a nostro favore.

Quella che segue e’ la teoria di N.O.B. a riguardo:

  1. loro, costituiscono una sorta di eventi sincronici che creano uno spazio vuoto, brevissimo, senza limiti spaziali e temporali;
  2. questa sorta di buco permette di fermarci, di scegliere, di andare, nella direzione giusta che a volte può’ significare, esattamente, la direzione opposta (se stiamo vivendo una vita che non e’ quella desiderata);
  3. lo spazio vuoto ci presenta in maniera molto chiara l’alternativa, la soluzione, in grado di farci andare, nella direzione che veramente il nostro cuore/anima vuole.

A mio avviso le (non) coincidenze sono: le nostre “Uscite di Sicurezza”.

Loro, sono quel ponte che va nella direzione dei nostri sogni, che di solito corrispondono alla nostra “vera” realtà’ (una delle tante possibili).

Più’ ci esercitiamo in questa pratica di riconoscimento delle (non) coincidenze, più’ saremo in grado di vedere le nostre porte di sicurezza, imparando ad aprirle sempre più’ velocemente. Aprire queste porte significa entrare in comunicazione diretta con il nostro cuore/la nostra anima. Aperta la porta, attraversato il ponte, troveremo il nostro centro, la nostra essenza e la razionalità’ sara’ messa a scioperare per sempre.

 

AMEN  (Che abbiamo scoperto significhi SOLE).