Erotico: “Scrittura Creativa”


ARTICOLO, PRODOTTO DURANTE IL CORSO DI SCRITTURA CREATIVA, ON-LINE, a cura di Emma Frenu.

ARGOMENTO: “EROTICO”.

DATO CHE, NEL BEL PAESE, SI PARLA (a mio avviso) SEMPRE TROPPO POCO, DI SESSO E DI TUTTO QUELLO CHE VI RUOTA INTORNO, HO DECISO DI PUBBLICARLO.

“INVENTATO, MA PER LA/LO SCRITTRICE/SCRITTORE, IL CONFINE TRA FANTASIA E REALTA’, SPESSO, E’ LABILE. 

 

“IL MOMENTO PERFETTO”

Era da sempre stata una fan dell’andare al cinema da sola, sempre in quel cinema, specialmente in orario pomeridiano. Le piaceva l’idea di avere la sala tutta per sé, di non essere guardata, e la possibilità di  immedesimarsi, in prima persona, in tutti i personaggi del film. Fatta eccezione per due pensionati che arrivavano sempre per mano, se ne andavano nello stesso modo e si mettevano, non si sa come, vista l’età, sempre in ultima fila, il cinema era sempre stato tutto suo.

Nell’ultimo mese però, aveva dovuto condividere la sala con un ragazzo che, come lei, arrivava sempre all’ultimo minuto, trafelato ma con una luce negli occhi bellissima tanto da farli sembrare due cristalli. Si era ripromessa di non farsi distrarre dalla sua presenza. Lui si sedeva sempre a metà fila, proprio come lei, ma dal lato opposto della sala. Aveva cominciato a osservare sempre di più i dettagli del ragazzo. Il suo modo di vestire era molto English. Sempre maglione con il collo alto, blu, e berretta rossa. Alto, magro ma tonico.

Un pomeriggio, stranamente, la coppia di pensionati non c’è e la sala, è solo per loro. Prima che inizino i trailer, lei non può fare a meno di guardarlo perché si sente osservata. Lui, infatti, con un gesto molto divertente la sta invitando a favorire i suoi popcorns. La ragazza non può fare a meno di ridere, annuisce e occhi profondi si avvicina.

Erotico, il sesso in Italia. Un articolo prodotto a seguito di un corso di scrittura creativa on line. NotOnlyBarcelona.

Per qualche strano motivo, lei si sente arrossire in viso. Invece di sentirsi a disagio per una comunicazione con l’altro sesso, che il più delle volte ha associato all’aggettivo “noioso”, questa volta si  sente scorrere un brivido lungo la schiena. Quando lui è a circa a dieci cm dal suo viso, lei non riesce a trattenere la risata. Assaggia i suoi popcorns e, al gesto di lui, di potersi sedere vicino, annuisce. E’ ancora molto più bello dal vivo, pensa subito. Partono i trailer e il film inizia le sue danze.

La giovane donna sente il suo odore, un misto di olii essenziali e di incenso. Le piace moltissimo e ancora prima che il cervello riesca a elaborare questa informazione, sente i suoi capezzoli svegliarsi. Mister berretta rossa le rioffre i popcorns, guardandola fisso negli occhi e mentre lei affonda le sue mani nel contenitore, le loro mani si sfiorano. Entrambi percepiscono una sorta di vibrazione profonda, e nello stesso momento si girano indietro per controllare se la sala è ancora tutta per loro.

Sono sempre soli. Scoppiano a ridere !!!

La ragazza nota che questo sconosciuto, le sta smuovendo qualcosa dentro che sembrava ormai perso nell’oblio. Comincia a pensare che l’attrazione che sta provando nei suoi confronti sia solo una sua sensazione, che il ragazzo sia stato semplicemente gentile, quando, occhiprofondi , invece, appoggia il proprio braccio sulle sue spalle e comincia ad accarezzarle qualche ciocca dei capelli.

Per lei i capelli sono proprio come quelli di Sansone. Per aprire le porte del suo Paradiso bisogna passare proprio da lì. Sente una dolce scossa dentro il suo ventre, si gira verso lui e le loro labbra, come se si conoscessero da sempre, iniziano un bellissimo viaggio. Lei comincia ad aprire il suo Paradiso e sente che ci può navigare dentro. Le sembra un viaggio eterno. Le loro bocche si uniscono provocando una energia senza spazio né tempo. Quella unione le provoca un crampo al basso ventre. Riconosce la sensazione, le è capitata pochissime volte nella vita e decide, così,  di farsi trasportare da questo vortice di emozioni e di perdersi.

Quando la ragione cerca di impossessarsi della situazione…pensando che tutto questo non può succedere con un perfetto sconosciuto, dal quale non ha sentito proferire nemmeno una parola, in un cinema vuoto, lui le sfiora un seno. Si sente un leggero sussulto provenire dalla bocca della ragazza e la giovane inarca immediatamente la schiena. Berretta rossa insinua la sua mano esile e fredda all’interno della camicia sbottonata, trovando un ambiente caldissimo e desideroso di essere scoperto. I sussulti della giovane si fanno sempre più profondi e veloci. In tutto questo, lui, non ha mai smesso di baciarle le carnosi labbra in quella che sembra, ormai, essere diventata la loro danza.

Lei comincia a sentire il suo desiderio battere dentro la propria gonna di velluto blu. Ha bisogno di toccarlo, di sentirlo. Infila le sue mani sotto al maglione e sente finalmente la sua pelle. Liscia. Sente il suo sapore. Non riesce più a smettere di baciarlo. Il desiderio di entrambi cresce sbattendo sopra i loro propri indumenti. Continuano a toccarsi, a baciarsi, ad accarezzarsi. Si sentono. Il loro fuoco sta crescendo in maniera velocissima e non possono più trattenersi. Lui le slega i capelli e, nello stesso istante, lei si lascia cadere con la testa all’indietro, scivolando in avanti con tutto il bacino. Si spogliano a vicenda. Sono completamente nudi, avvinghiati l’un l’altro e, il freddo della sala, non fa altro che rendere la loro unione ancora più travolgente e passionale.

Lui adesso, sente di poterla baciare ovunque. La sua bocca percorre ogni centimetro della pelle femminile e le sue dita, cominciano a esplorare il corpo sconosciuto. Lei si sente libera di fare lo stesso. Ha voglia di scoprire questa nuova pelle. Entrambi si lasciano guidare dagli odori che sentono e dal conoscere, reciprocamente, i loro luoghi più intimi. Nessun pudore. Sono riusciti a creare una bolla istantanea, travolgente, piena di piacere e di scoperta, senza nessun tipo di giudizio. Mani e bocche percorrono nuovi sentieri e si scambiano sapori mai sentiti prima.

Ora i muscoli di lei sono completamente rilassati e si lascia cullare da questa onda di piacere che la porta sempre più in alto. Sentono entrambi che sono pronti, che il desiderio non può più aspettare. Lui, dolcemente ma con fermezza, le afferra i fianchi esili, la solleva mettendosi a sedere nel suo posto. Vuole che lei possa muoversi e sentire nel miglior modo possibile. Non hanno mai smesso di guardarsi negli occhi. Si sono fissati, sempre, fin dall’inizio, per memorizzare nel miglior modo possibile la simbiosi, quasi irreale, creatasi tra due perfetti sconosciuti.

Mentre cominciano a danzare allo stesso ritmo, ognuno di loro posa la propria bocca sull’orecchio dell’altro. I respiri si fanno sempre più profondi, amplificando, le sensazioni che stanno provando. Mentre una ciocca di capelli di lei si appoggia delicatamente su un suo seno destro, come se fosse una piuma caduta dal cielo, lui si accorge che sul viso di quella dolce e sconosciuta creatura sta scendendo una lacrima. Non può più resistere. La stringe sempre più a sé, la vuole sentire fino in fondo e, guardandosi ancora una volta, profondamente negli occhi, sentono, entrambi, che la loro bolla si è dispersa nell’etere dissolvendosi come nuvole bianche al cielo.

Passano i titolo di coda del film dal titolo: “Il momento perfetto” .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *