DARE for FREE: Il Test della LASA ANDE’


“Il Test del DARE senza RICEVERE”.

Cosa insegna la LASA ANDE’ ?

A DARE senza RICEVERE, in maniera veramente molto BASIC.

Cosa succede con la LASA ANDE’ ?

Succede che misuri in maniera veramente molto BASIC se, nella tua vita, sei ancora in grado di DARE senza RICEVERE. Una modalità di fare/essere che nel mondo “SVILUPPATO” (forse in questo sviluppato ci siamo persi qualcosa per strada) si è quasi azzerata, nell’arco di soli 20 anni.

Come misuri in maniera BASIC con la LASA ANDE’ se sei ancora in grado di DARE senza RICEVERE ?

Scrivendo a N.O.B. (come da foglietto informativo che trovi una volta ricevuta la LASA ANDE’) due viaggi o persone o situazioni che hai avuto la fortuna di scoprire,  mettendole a disposizione o meglio a CONOSCENZA, di chi acquisterà la LASA ANDE’ dopo di te. Della serie, verificare se sei in grado di spendere ben 10 minuti della tua vita (ANCHE MENO VA LA’ DAI), mettendoti a testa bassa, per concentrarti sulle tue esperienze, dando la possibilità a chi verrà dopo di te, magari un giorno, di viverle.

I risultati a oggi ottenuti:

  1. Chi non ha mai indicato al prossimo nulla, perché probabilmente non sa più cosa significhi DARE senza RICEVERE;
  2. Chi ha semplicemente indicato nomi di città generici. Un esempio ? N.Y.C. ! Davvero ? Ma santa la santa subito: “A chi non piace N.Y.C.” Dai forza, suvvia !!! Nessuna descrizione dettagliata o emozione del perché si suggerisce quel dato posto. Ovvero: “Difficoltà o impossibilità di condividere le proprie emozioni. In molti casi a questo atteggiamento, viene dato il semplice nome di ANALFABETISMO AFFETTIVO”;
  3. Chi aspetta all’infinito per riuscire a consigliare il luogo perfetto, quando la perfezione non esiste, mentre la fa da padrone la mente o la resistenza, che spinge il pedalino sul freno e ti mette in stand-by perenne (e molla quel pedale !!!);
  4. QUELLI che scrivono subito, perché la prima cosa che arriva, la prima a cui si pensa, è quella che  è rimasta impressa dentro ognuno, come memoria indelebile. Sono quelli che esprimono nella descrizione il perché visitare quel dato luogo, andando a fondo. Entrano cioè nella stanza chiamata: EMPATIA (stanza sorella dell’ALTRUISMO).

 

Tutte le volte che un NUOVO LASA ANDE’ non scrive a N.O.B. il suo dare senza ricevere (situazioni/viaggi/persone da conoscere), il dare senza ricevere che lui/lei stesso ha ricevuto cade nel vuoto. Lo stesso che succede nella nostra vita  quotidiana, quando ci accorgiamo che in alcune direzioni, il nostro dare senza ricevere si perde nel nulla.

Ecco allora che, il dare senza ricevere (il viaggio consigliato) ricevuto dalla LASA ANDE’ che non è stata in grado di DARE senza RICEVERE al PROSSIMO (consigliare un viaggio a sua volta) viene rimesso in circolo e, riassegnato ad altre LASA ANDE’ pronte a spiccare il volo.  Si crea così un circuito puro, un gruppo di persone che insieme, sparse in diverse parti del globo, continuano ad essere in grado, oggi nel 2019, a dare senza ricevere, come se fosse una modalità innata di essere e di relazionarsi.  E’ a loro che sarà data la possibilità di scambiare le LASA ANDE’ quando se lo sentiranno, con persone sconosciute (scegliendo dal blog di N.O.B.). Chissà poi, magari, nasceranno nuove collaborazioni, nuovi progetti e perché no, anche nuovi AMORI !!!

La cosa è molto semplice poi.

ESPERIMENTO

Se chiedete a qualsiasi persona: “Tra un amico altruista e uno egoista, con chi sceglieresti di passare un week-end al Polo Nord” ? La risposta è semplice, perché l’essere umano PREDILIGE l’altruista, l’empatico, quello che ascolta, è così. Uomo o donna che sia (per i bambini il discorso cambia), quasi lo esige dal prossimo  questo atteggiamento di DARE senza RICEVERE ma poi, nella maggior parte dei casi, quando si tratta di noi, del nostro dare, ci comportiamo in maniera diametralmente opposta.  E, se è vero che in fisica i poli opposti si attraggono, si può dire l’esatto opposto per il CAPITALE UMANO.

Simili con simili.

Altruisti che si avvicinano ad altri altruisti.

Egoisti che si avvicinano ad altri egoisti (o qualsiasi altra definizione si voglia utilizzare).

Attivi con attivi, passivi con passivi e quello che sta succedendo nel mondo, oggi, ne è la prova.

E’ semplice, basta scegliere da che parte stare (scegliete bene però, AMARACMAND) !!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *