L’ AMORE di Principessa e Principe DIVENTA REALTA’


C’ era una volta una Principessa, un Principe e la loro fiaba.

Quella che segue sembra proprio ricalcare una delle tante fiabe che ognuno di noi, da piccolo e non solo, ha letto o si è sentito raccontare. L’unica differenza, tra una fiaba e queste righe dense di segnali, di (non) coincidenze e giri di vita, dura quasi 30 anni. E’ l’esempio, chiaro e super dettagliato, di come una fiaba, si possa trasformare in realtà

Penso sempre, che se più persone raccontassero queste storie, di cui ogni angolo del Mondo, sicuramente è pieno, tutti noi, cominceremmo a credere, sempre più che:

“I sogni sono la (vera) realtà. Le storie delle favole, possono uscire dalle righe dei libri e camminare, per le vie del Mondo, diventando la nostra personale realtà”.

La Principessa e il Principe, si conoscono giovanissimi. Lei ha gli occhi verdissimi. Lui ha gli occhi bluissimi. Entrambi fanno parte del gruppo Scout, di un piccolo paese Romagnolo. Per lei non è facile partecipare alle uscite del gruppo Scout, dato che è l’unica donna. Non molla (siamo a fine anni ottanta). Insiste, perché è una guerriera (come tutte le donne, del resto, solo che molte non sanno di esserlo), e in un certo senso, aprirà la strada alle donne Scout che arriveranno dopo di lei. Questo appena descritto, potrebbe sembrare un particolare irrilevante, ma non lo è, tutt’altro. Denota una caratteristica importante della Princess: lei ascolta il suo istinto, persegue i suoi ideali, dando sempre importanza alla sua voce interiore.

Correva il capodanno 1986/1987, quando si baciano per la prima volta (Azione dell’Universo 1). Nonostante la loro giovane età, vivono un Amore molto intenso. La storia andrà avanti fino a maggio del 1989. Lo lascia lei. Anche se sente, già allora,  che è già l’uomo della sua vita, lui non è presente come vorrebbe lei. E’ distratto (lui ha 19 anni, lei 17). Come confermerà il Principe, in questo suo raccontarsi, senza veli, aveva allora, effettivamente, mille pensieri in testa: partire per i militari, lasciare la scuola…!!!

La storia di un Amore tra una Principessa ed un Principe diventa realta' !!

Le loro vite cominciano a muoversi verso direzioni diverse e lontane. Lei si iscrive a Psicologia, prima a Cesena e poi si trasferisce a Roma dove ci vivrà per circa 20 anni. Lui si trasferisce a vivere prima a Rimini e poi in un paese dell’ entroterra Romagnolo. La Principessa ha alcune storie d’ Amore importanti, per scelta personale decide di non avere figli. Il Principe ha due storie d’ Amore importanti e per scelta decide di avere figli. Dalla prima storia nasceranno due figli, con la seconda si sposerà’ ed avrà’ un figlia.

Gli anni passano e, pur essendo entrambi originari dello stesso paese, non avranno mai notizie l’uno dell’altro. Le loro vite si muovono sempre su binari molto distanti, ma in alcune occasioni (3), questi binari diventano paralleli.

Aprile 2005. Elezioni nazionali Italiane.

Io e la Princess, veniamo sorteggiate come scrutatrici del piccolo paese Romagnolo, in cui siamo entrambe nate. E’ in quella occasione che ci conosciamo. In tutti i seggi sparsi per il paese (27.000 abitanti), lei capita proprio in quello in cui dovrebbe votare il Principe. Se ne accorge subito, scrutando la lista dei possibili votanti. Si prepara all’emozione di rivederlo dopo tanto tempo, perchè sente che con lui non è ancora finita. Lui arriva, vota e non solo. Il giorno successivo alla votazione del Principe, lei, si vedrà chiamare dal carabiniere addetto alla sorveglianza del seggio. C’è una telefonata per lei. Dall’altra parte del filo c’è lui, che la saluta, le chiede il numero di telefono e la invita a uscire.

I loro binari di vita, diventano ancora una volta paralleli (Azione dell’Universo 2).

Si ritrovano, si raccontano. Lui le parla della sua vita, dell’essere tornato a vivere nel loro paese d’origine. Lei fa lo stesso e gli racconta la sua vita Romana (in quel periodo sta vivendo a Roma). Si ritrovano e anche se sono passati tantissimi anni, c’è sempre quel “qualcosa” di forte che li lega, “qualcosa” che li spinge uno nella direzione dell’altro. Il Principe si presenta con il suo bel cavallo bianco. E’ contentissimo. Lei è contentissima. Si sono uniti, si sono incastrati, perfettamente, ancora una volta. Usciranno per alcuni mesi e poi, lui, senza ma e senza però, sparirà

A giudicare dal seguito della storia, alla domanda:

Si può avere paura, di meritarsi di essere felici, si può avere paura di meritarsi l’Amore che ti fa sentire A CASA” ?

la risposta è: “Sì”

La Principessa ci rimetterà molto a ri-centrarsi. Lei aveva seguito, semplicemente le sue emozioni, il flusso di questa grande passione intellettuale e fisica che la portava, sempre, in direzione del suo Principe. Lei che non aveva mai avuto paura, neanche per un attimo paura di essere felice, lei che aveva sempre ascoltato la sua voce interiore, in tutte le sue scelte di vita, spesso difficili e controcorrente.

“Lei vuole essere felice. Lui questa volta non ce la fa”.

I loro cammini riprendono per vie lontanissime. Una sera d’estate, correva l’anno 2009, lei torna da Roma, al suo paese natio, con il compagno di allora. Lo porta in giro a conoscere il luogo in cui è nata e, mentre i due passeggiano, si ritrovano nei pressi del Comune. La Principessa, si ferma a leggere gli annunci dei matrimoni. Cosa alquanto strana, anche per lei, ma qualcosa la spinge a leggere, a scrutare quei nomi. E’ la prima volta le succede. Una curiosità strana e alquanto insolita. Tra i nomi, c’è anche quello del Principe.

Vuoto. Nebbia. Formicolio alle gambe. Poi, piano piano, arriva ancora una volta il suo lasciareandare, il lasciarLO andare. Tutto questo è stato possibile, solo, grazie a un importante cammino di consapevolezza, attuato, nel corso del tempo, dalla Princess. E’ stato difficile, ha capito che doveva farlo, se voleva evolvere, si è rimboccata le maniche, e ci è passata in mezzo, per migliorare/si.

Passano gli anni. I loro cuori vanno ancora una volta in direzioni completamente opposte. Qualcosa però è rimasto, è ancora lì e l’Universo, farà del suo. Se due anime sono fatte per incontrarsi, per condividere , l’Universo, o chi per LEI/LUI, si impegnerà al massimo, fino a ripresentare la stessa situazione, la situazione ottimale, per ben TRE VOLTE.

Il numero 3 e’ il numero completo: possiede lo Spirito ed e’ il compendio dell’Uno nel Due”.

La Principessa e il Principe, hanno cambiato molte cose della e nella loro vita. In tutti questi anni sono migliorati, sono cresciuti sotto diversi punti di vista e quel qualcosa che li unisce è sempre lì, nell’aria, che aspetta di essere preso/afferrato/fermato.

La Principessa lascia la sua amata Roma e nel 2012 si trasferisce a vivere nel paese natio. Poi una mattina del 2015, si sveglia con il Principe in testa. L’ha sognato. Nonostante il ricordo di quello che è successo dieci anni prima, salire insieme a lui a guardare le stelle e poi il suo sparire, senza nessuna spiegazione, si ascolta e decide di scrivergli. Sente che nell’aria è tornato qualcosa, c’è ancora qualcosa. Lui risponde, e una sera d’estate dello stesso anno, la invita fuori a cena (Azione dell’Universo 3). Si divertono da matti, si sono nuovamente incastrati, perché l’Amore è anche questo. Lei questa volta, però, lo tiene a dovuta distanza, anche se sente per lui, quello che ha sempre sentito negli ultimi suoi 30 anni di vita.

Il corteggiamento durerà quasi 365 giorni, fino al loro primo appuntamento ufficiale, nell’estate 2016. In questo anno, si mettono a nudo entrambi al 100%, comunicandosi tutte le loro paure e i loro errori. La Principessa, a piccoli passi, cerca di ri-fidarsi, mentre il Principe cerca di farle capire i propri errori, le proprie paure passate, e la sua immensa paura di essere troppo felice, con lei.

“Il Principe, questa volta, sa che può meritarsi di essere felice, sa che non ci sarà una ulteriore possibilità, e sa benissimo, che LEI, è la sua Principessa”.

Oggi, le loro vite a livello logistico non sono facili ma l’unione dell’Uno nel Due, rende possibile il tutto, e le paure (che cercano sempre di fare capolino e di avere la meglio), di entrambi, poco a poco, sono svanite del tutto.

Raccontarsi in queste parole scritte, è servito ancora una volta, a entrambi, per guardarsi dentro, per mettere a posto altri pezzi, e far emergere informazioni che sembravano essersi perse nel tempo. Il Principe si è ricordato, infatti, che al tempo degli Scout, lui e lei, avevano fatto un patto di sangue, con tanto di cicatrice a seguito. Guardare quella cicatrice, avrebbero dovuto ricordare a entrambi, che insieme, formavano “l’uno nell’altro”. Alla Principessa la cicatrice è scomparsa solo qualche anno fa, chissà, forse a indicare che il tempo di ritrovarsi, stava per scadere, che la porta, aperta dall’Universo, stava per chiudersi.

I dettagli di questa storia, che sembra essere uscita letteralmente dalle righe di una qualsiasi fiaba ascoltata da bambini/e, mi sono stati forniti dai protagonisti stessa della storia stessa. Un racconto, vero, scritto a tre mani. Senza la loro voglia di raccontarsi, senza veli, senza paure, queste parole, questo post, non sarebbero mai esistiti. Il tutto ha preso forma, piano piano. Non è stato facile, ma i loro commenti, i loro ricordi, le loro emozioni, non fanno altro che confermare che:

“La loro unione, era scritta da qualche parte” !!!

Credere nelle favole aiuta a trovare i nostri veri cammini, i nostri binari paralleli, ed è una immensa possibilità, regalataci, se vogliamo, di essere felici.

Alla Principessa e al Principe, posso/possiamo solo augurare di proseguire il cammino nel loro castello, qualsiasi sia il nome del castello, poco importa, perché’ loro hanno trovato il loro.

Qui vi lasciamo il link a un altro post, relativo ad alcune “cosucce” che fanno bene nelle relazione Amorose (e non solo).


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 commenti su “L’ AMORE di Principessa e Principe DIVENTA REALTA’

  • katia

    E’ la seconda volta che leggo questa storia. E’ davvero bella. Nonostante l’emancipazione, nonostante le lotte femministe, nonostante si sia cercato di superare certi archetipi, tutte le donne, nel proprio profondo, aspirano a trovare il loro principe. A volte, l’Universo le aiuta.

    • Notonlybarcelona.me L'autore dell'articolo

      Grazie di cuore Miss K. E’ bella perché ancora una volta loro, nel raccontarmela, lo hanno rivissuto e io ho innalzato il mio credere nell’Universo o chi per lui 🙂 Big kissez

  • La principessa

    Rileggo spesso questo articolo, e ogni volta mi emoziona, anche se è la mia storia…
    Grazie Notonlybarcelona per averla messa per iscritto e per averla voluta raccontare. Grazie per il tuo augurio e le tue parole.
    La Principessa

    • notonlybarcelona

      Emoziona anche me…figuriamoci a Vobis :))
      Grazie di esserVi messi in gioco ancora di più di quello che già nella nostra Vita non abbiate fatto !!!
      Questa Vostra storia fa capire ancora una volta che, passato il periodo in cui si era bambini, in cui ci raccontavano che i sogni erano possibili, e passato again il momento di adultità in cui sembrano invece non esistere più, se lo vogliamo, riusciamo invece a vedere quanto i sogni siano la nostra vera ed unica realtà. Suerte always :))